D3Wood

Tecnologie per l'artigiano

 

Abbiamo conosciuto Marco Clozza di d3wood, una realtà che non si può definire in poche parole, ma che cercheremo di presentare nel modo più approfondito ed esaustivo possibile, all'interno di questo articolo che gli dedichiamo.

 

Innanzi tutto vi presentiamo il suo fondatore, Marco, che dopo gli studi svolti al Politecnico di Milano, la pluriennale collaborazione con il professore e amico Marco Imperadori (Ordinario di Produzione Edilizia e titolare della cattedra di Progettazione e Innovazione Tecnologica al Politecnico di Milano) e diversi anni di lavoro come ingegnere, ha deciso di cambiare in modo sostanziale la sua carriera, dedicandosi al legno come materiale di elezione ed esplorandolo (e lavorandolo) sotto tutti gli aspetti possibili e immaginabili.

Ma facciamo un passo indietro, quando Marco ha deciso di intraprendere questa strada.

Ci racconta che anche suo fratello è parte integrante del progetto, perché è proprio lui che fornisce il legno che viene poi lavorato da d3wood. Possiede infatti un'azienda che si occupa del taglio di legname, non solo nelle zone boschive in cui è permesso, ma anche presso privati che spesso chiedono a Marco di realizzare dei manufatti con il legno ricavato dagli alberi tagliati da …(nome fratello Marco).

Già solo questo aspetto rappresenta di per sé una bella storia, far continuare a vivere un albero, sotto una forma diversa da quella nativa.

"Capita che per vari motivi, il proprietario della pianta sia costretto ad abbatterla, ma talmente forte è il legame con l'albero che sente la necessità di non separarsene e quindi mi viene chiesto di creare un manufatto con l'albero abbattuto, in modo da far si che le storie del proprietario e dell'albero continuino a correre parallele" ci racconta Marco, mentre ci mostra il "magazzino" dove conserva tutto il legname tagliato, situato ai piedi di una bellissima montagna che sorveglia la bella città di Lecco.

Nella fresca ombra di questi boschi, con il sottofondo di un fiume che vi scorre a fianco, Marco ci spiega come utilizzerà i vari tipi di legno che conserva qui, in modo da non snaturarne forme e venature e mantenere tutte le caratteristiche naturali dell'albero.

"Non mi piace unire in modo irreversibile un materiale naturale con uno sintetico, preferisco che ogni componente prosegua il suo percorso, senza intaccare irreversibilmente l'altro e poi alla fine del loro ciclo di vita poterli disunire e riciclare il vetro, bruciare il legno e così via".

Grazie al fatto che Marco e …(nome suo fratello) hanno la possibilità di tagliare direttamente gli alberi, dispongono di tavole di dimensioni molto importanti, che permettono lavorazioni altrettanto impegnative dal punto di vista della dimensione, caratteristica che non è da tutti e che fornisce a d3wood un'ulteriore peculiarità.

Con questo legname di grandi dimensioni vengono realizzate installazioni importanti, strutture create per conto di grandi architetti e artisti, per i quali spesso Marco non realizza solo il prototipo, ma svolge anche tutti i calcoli strutturali e le varie prove di carico e resistenza, oltre a seguire l'installazione in loco dell'opera finale.

Per motivi di riservatezza non elencheremo tutti gli artisti e architetti con cui d3wood collabora da 2 anni a questa parte, cioè da quando ha iniziato la sua giovane attività, ma sottolineiamo come con l'aiuto e la collaborazione del professor Imperadori, questa innovativa azienda riesca a distinguersi nel panorama della falegnameria d'avanguardia, se così possiamo chiamarla, visto che siamo in ambiente artistico.

Non sono solo i grandi nomi dell'architettura e dell'arte a legarsi con quello di d3wood, ma anche grandi marchi e associazioni di spicco che commissionano a Marco Clozza, lo studio e la realizzazione di oggetti particolari che spaziano da confezioni di altissimo livello per cashmere di lusso, a premi per concorsi di associazioni che si occupano di green living e architettura ecosostenibile.

Il laboratorio in cui d3wood svolge la sua attività è equipaggiato con una SCM minimax st 5es e un centro di lavoro SCM morbidelli author 430s, che insieme garantiscono tutto il supporto necessario per svolgere le eclettiche lavorazioni di cui Marco è capace; nel cuore di Lecco e carico di prototipi, opere d'arte uniche, strutture e installazioni artistiche, questa falegnameria rappresenta un vero e proprio atelier che profuma di varie essenze legnose e trasmette l'amore per la tecnologia e la lavorazione del legno, connubio che in Marco ha trovato la sua massima espressione e realizzazione.

Prodotti correlati

Sega Toupie Minimax ST 5ES - SCM Group

minimax st 5es

Sega-toupie le cui soluzioni tecniche professionali adottate la rendono ineguagliabile per prestazioni ed affidabilità.