SCM porta a Dubai Woodshow l’alta tecnologia “made in Italy” per il legno

12/mar/2019

SCM apre Dubai Woodshow sotto il segno dell’alta tecnologia. Alla cerimonia di inaugurazione della nuova edizione della Fiera più importante per il settore legno in Medio Oriente, ha partecipato anche il General Manager di SCM Middle East, Roberto Vitri, insieme a Mr. Daoud Al Hajri, Director General of Dubai Minicipality, e agli organizzatori dell’evento, Mr. Walid Farghal, Mr. Hussain Kamal e Mr. Rahul Ranka.

Si tratta di un appuntamento molto importante in vista dell’Expo che si terrà nell’Emirato nel 2020 dal tema “Connecting Minds, Creating the Future”. Un claim molto sentito anche da SCM, da sempre al fianco dell’intero settore del legno con la più ampia gamma di soluzioni tecnologiche di ultima generazione. Grande interesse durante la prima giornata di fiera, per i diversi modelli esposti dal gruppo italiano all’intero dello stand C-10, nel Padiglione 6. Come il centro di lavoro a 5 assi morbidelli m100 che nella versione 5600 mm permette di lavorare una porta in 5 minuti e, operando in sistema pendolare, consente di produrne fino a 12 all'ora. O la spruzzatrice automatica Superfici mini, per un’ottima qualità di finitura ed un notevole risparmio sul consumo di vernice. Gli esperti di SCM sono a disposizione dei clienti per studiare insieme a loro le soluzioni più congeniali in risposta alle esigenze del mercato. Ne è un esempio, tra i tanti illustrati in queste giornate, la linea per il finishing sviluppata abbinando il robot Superfici mini con le soluzioni altamente modulari per levigatura dmc.

La Fiera prosegue al Dubai World Trade Centre dal 12 al 14 marzo.